I materiali che utilizziamo

MEMORY FOAM

Il Memory Foam è un particolare prodotto sviluppato dalla NASA negli anni 60 utilizzato per imbottire i sedili sui quali gli astronauti seduti,
erano sottoposti alle grandissime forze dovute all’accelerazione delle navicelle stesse.
Oggi viene utilizzato come struttura dei nostri materassi di ultimissima generazione, questo materiale è in grado di auto modellarsi, accogliendo le forme del nostro corpo, distribuendo così la pressione in modo uniforme, sostenendo il corpo senza comprimere, per poi ritornare alla forma originaria.
I materassi Memory Foam sono stati studiati appositamente per alleviare dolori e contrazioni muscolari, favorendo la circolazione sanguigna.
Il memory è un materiale atermico e quindi non produce calore ma è termosensibile.

AMICOR PURE

AmicorTM Pure e gli effetti sull’acaro della polvere. Una rivoluzionaria ricerca condotta dal Dipartimento di Entomologia di Cambridge ha dimostrato che i tessuti contenenti questa fibra “intelligente” sono in grado 508di interrompere il ciclo vitale dell’acaro della polvere, causa di un sempre maggior numero di problemi alla salute nell’ambiente domestico. AmicorTM pure rappresenta una soluzione radicale e non aggressiva ai problemi causati da tale parassita.

EVOLUZIONI DEL MEMORY

Da un materiale sorgente che muta le sue caratteristiche, sono stati realizzati due evoluzioni del primitivo Memory, battezzati col nome di “Bodyrelaxil” ed “Aerolastic” composti entrambi da una particolare schiumatura di un polimero ottenuto per reazione tra un di-isocianato (aromatico o alifatico) e un poliolo (tipicamente un glicole poli-propilenico o un poliestere-diolo), in presenza di catalizzatori per aumentare la velocità della reazione e di altri additivi per conferire determinate caratteristiche al materiale da ottenere; in particolare: tensioattivi (surfactants in inglese) per abbassare la tensione superficiale e quindi favorire la formazione della schiuma.
Tale materiale muta la sua consistenza in funzione dei reagenti e degli additivi nelle rispettive quantità miscelati.

LANA MERINOS

La lana delle pecore Merinos (non tessuta, ma impiantata a vello o garzata) è una protezione del nostro sonno per tutte le stagioni.
E' noto che, per le condizioni ambientali in cui vivono le pecore di questa razza, il loro vello ha sviluppato particolari caratteristiche protettive
(contro forti escursioni termiche, umidità, vento, proliferazione di parassiti) molto superiori a quelle della lana di altre pecore.
Dopo lunghi studi ed esperimenti, siamo oggi in grado di utilizzare al meglio questa splendida lana, indispensabile per completare un progetto efficace di sano riposo.

Va tenuto presente che la lana merinos svolge queste azioni:

Effetto spugna: poichè è molto igroscopica, assorbe immediatamente lungo i suoi peli (internamente porosi) ogni minima traccia di umidità con cui entri in contatto, portandola verso l'esterno, dove evapora. La lanolina, di cui è molto ricca (e viene conservata nella lavorazione) garantisce da ogni possibilità di ristagno.
Questo ci evita colpi di freddo.

Effetto isotermico: questa lana non scalda, è isolante, mantiene semplicemente la temperatura dei corpi con cui è a contatto: perciò, se da un lato c'è una temperatura di 37 gradi e dall'altro di 50 o più, queste restano invariate (per questo gli abitanti del deserto portano mantelli di lana anche sotto il sole!). Se avvolgiamo un uovo sodo bollente in un vello di lana merino e lo mettiamo in freezer, resterà caldo per molto tempo, allo stesso modo, se avvolgiamo un cubetto di ghiaccio e lo mettiamo a contatto con una fonte di calore, non si scioglierà.

Effetto antiparassiti (soprattutto acari): la struttura e l'andamento dei peli impediscono l'accumulo, alla loro base, di polvere e sporco. In aggiunta all'assenza di calore e umidità all'interno del vello, tali caratteristiche non consentono il formarsi dell'ambiente adatto alla proliferazione di parassiti.
effetto antidecubito: l'impianto a vello, malgrado la compressione esercitata dal corpo sdraiato, consente di conservare tante piccole cavità d'aria che agiscono come "ammortizzatori", evitando che si rallenti o fermi la circolazione del sangue nei punti di contatto. Per lo stesso motivo, essendo meno sottoposti a disagi e senso di malessere ci rigireremo meno durante il sonno, non sprecheremo energie e il nostro sarà un riposo ristoratore.

Effetto micromassaggio: l'impianto a vello forma sotto il nostro corpo tante piccole punte morbide di lana che, mentre ci muoviamo nel sonno, ci massaggiano con effetto analogo a quello delle calzature ortopediche con suoletta interna a protuberanze di gomma). Questo effetto si somma, potenziandolo, a quello precedente.

Per questi motivi è bene dotarsi di una protezione globale di lana merino: coprimaterasso, copricuscino, coperte (naturalmente con l'impiego di lenzuola e federe di cotone). Tale protezione completa l'opera di supporti a doghe regolabili, materassi ergonomici e cuscino anatomico personalizzabile, anti-artrosi cervicale.
Coperte: pesanti o leggere (secondo le proprie abitudini non perchè siano più o meno "calde"). Le nostre coperte non trascurano l'estetica e l'inserimento nell'arredamento. I nostri consulenti vi sottoporranno la vasta gamma disponibile: le nostre sono contemporaneamente coperte e copriletto.